logo
m1 m4


ANNUARIO FILOSOFICO

N. 33 (2017)

Francesco Tomatis

Luigi Einaudi: verso la città divina,
nell’incantesimo della libertà


PP. 367-377

1. Da Carrù alla presidenza della Repubblica italiana, p. 367; 2. Obbligo, dovere morale e libero volere, p. 368; 3. La ricerca di uomini divini e gli anacoreti economici, p. 369; 4. Le tre dimensioni della libertà e i loro limiti, p. 371; 5. Coscienza individuale, libertà sociale e dovere morale, p. 373; 6. Gli incantesimi della città ideale e la negatio negationis propria al decalogo biblico, p. 373; 7. L’incantesimo della libertà, p. 375; 8. La libertà come virtù soprannaturale, data a se stessa, libera verso la città divina, p. 376.

Abstract
Luigi Einaudi: towards the divine city, in the enchantment of liberty
The economist and first president of Italian Republic Luigi Einaudi (1874- 1961) fixes the fulcrum of his thinking in the liberty. In this paper, the author illustrates Einaudi’s concept of liberty, about three spheres: individually, social and spiritually. There isn’t liberty without a limit of this liberty and the last, superior limit of liberty is what Einaudi appeals «the incantation of liberty». The author illustrates the connexion – in Einaudi’s philosophy – between «incantation of liberty» and human elevation towards the platonic «divine city».


Keywords: decalogue, divine city, duty, incantation, liberty, limit.



 

L. Pareyson  |  Home  |  Presentazione  |  Lo statuto  |  Attività in corso  |  Archivio attività
Pubblicazioni  |  Annuario Filosofico  |  Links  |  Come raggiungerci
Scuola di Alta Formazione Filosofica